11
Nov

VIDEO E INTERVISTE – Spedizione punitiva a Crotone, sette persone in manette

Spedizione punitiva Crotone

Avrebbero aggredito e picchiato violentemente, con calci e pugni, un uomo, facendo irruzione in casa sua, colpendolo con bastoni e ferendolo con un coltello.

Teatro della violenza inaudita, Crotone, lo scorso 31 ottobre. Si tratta, di fatto, di una spedizione punitiva, documentata in parte dalle videocamere di sorveglianza presenti nelle vie limitrofe. Immagini fondamentali e che hanno permesso alla squadra mobile della polizia pitagorica di risalire a 7 persone, finite in manette questa mattina.

Secondo quanto ricostruito dall’attività investigativa il gruppo, armato di mazze di legno rudimentali, si sarebbe diretto prima verso l’abitazione della vittima e, dopo un momento di concitazione davanti al portone d’ingresso della sua abitazione, avrebbero fatto irruzione all’interno per poi, trascorsi alcuni minuti, uscire di corsa dopo qualche minuto, dileguandosi. A generare la violenza, alcuni dissidi con il vicinato. 

Le indagini hanno consentito di identificare tutti gli aggressori materiali e gli altri soggetti coinvolti a diverso titolo nell’agguato.

Intanto la vittima, dopo essere stata salvata dagli agenti, è già stata operata. Per gli aggressori, invece, il reato ipotizzato è di lesioni gravi e aggravate in concorso.

Di seguito l’intervista al Capo della Squadra mobile di Crotone, Nicola Lelario: