23
Dic

Un miliardo per la manutenzione della nuova autostrada del Mediterraneo

a2

La nuova autostrada A3 – o sarebbe meglio dire la nuova A2 Fisciano-Reggio Calabria – è stata ufficialmente inaugurata.

Già, la nuova autostrada, frutto di grandi lavori di ammodernamento, ora percorribile a due e a tre corsie per senso di marcia e, soprattutto, senza più la deviazione nel tratto di Lagonegro causata da una frana avvenuta addirittura nel 1972.

Esclusi i nuovi standard autostradali – dunque – la nuova A3 cambia veramente poco. Alcuni tratti – ad esempio – sono stati ben rifiniti o ritoccati, altri invece sono rimasti com’erano ma – a cambiare per davvero – questa volta potrebbe essere l’atteggiamento di chi è deputato a far funzionare tutto a dovere.

Il presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani, infatti, ha parlato di efficienza: niente più spreco di milioni e milioni di euro, ma solo piccoli e puntuali interventi.

Questo fa ben sperare perché, di fatto, all’appello mancano ancora 58 Km da completare, compresi fra le province di Cosenza e Vibo Valentia ma il Governo ha già pronto il piano di intervento e manutenzione da oltre un miliardo di euro: previsti, ad esempio, interventi per il risanamento profondo e superficiale della pavimentazione stradale e della segnaletica, l’installazione di nuove barriere e reti di protezione sui viadotti.. Non meno importanti poi i miglioramenti degli impianti di alcune gallerie e degli impianti di illuminazione degli svincoli.

Insomma, un piano corposo ma necessario. La speranza – visto il recente passato – è che questa volta i cantieri non rimangano aperti per altri 40 anni.