28
Lug

Svimez: cresce il Pil in Calabria, in calo l’occupazione

Servizi per l’Impiego

Arrivano buone notizie per la Calabria dalle anticipazioni del rapporto Svimez secondo cui, nel 2015, le regioni del Mezzogiorno sono tornate a crescere.

Tutto il Sud Italia, infatti, ha segno positivo nel 2015: la migliore crescita è della Basilicata (+5,5%), la più contenuta quella di Campania, Puglia e Sardegna (+0,2%) mentre la Sicilia e la Calabria, per l’eccezionale performance dell’agricoltura, crescono rispettivamente dell’1,5% e dell’1,1%.

Nel 2015 il Pil è cresciuto dell’1%, più che nel resto del Paese. Ma sempre in base ai dati Svimez, la ripresa del Paese è più lenta del previsto. Quest’anno, infatti, il PIL dovrebbe aumentare di meno al Sud e di più nel resto del Paese mentre nel 2017 l’evoluzione congiunturale delle due macro aree sarebbe invece simile: +0,9% nel Sud e +1,1% nel Centro-Nord.

Un anno eccezionale, dunque, per il Sud che torna a crescere dopo sette anni consecutivi in calo.

Secondo Svimez, infine, “L’apparato produttivo meridionale sopravvissuto alla crisi sembra essere in condizioni di restare agganciato allo sviluppo del resto del Paese e manifesta una capacità di resilienza, grazie soprattutto alla presenza di un gruppo di imprese dinamiche, innovative, con un grado elevato di apertura internazionale e inserite nelle catene globali del valore.”

A preoccupare sono invece i dati relativi all’occupazione, in calo in Calabria e soprattutto nei comparti legati all’industria e ai servizi. Stabili, al contrario, i dati occupazionali relativi al commercio e al settore turistico.