16
Lug

Stupro minorenne a Roma: il militare calabrese dovrà rimanere in carcere

Il sottufficiale della Marina Militare di origini calabresi, Giuseppe Franco, arrestato nelle scorse settimane e accusato dello stupro di una sedicenne a Roma, dovrà rimanere in carcere. La decisione è del Tribunale del Riesame capitolino al quale proprio Franco si era rivolto per ottenere la revoca del provvedimento o, al massimo, gli arresti domiciliari. Intanto il militare è stato già sospeso da qualunque incarico e continua a dichiararsi innocente, affermando che la minorenne fosse consenziente. Franco, tra l’altro, è anche accusato di sostituzione di persone in quanto si sarebbe spacciato come poliziotto.