02
Mag

Squadra Mobile di Vibo Valentia: Cicero va a Catania. Arriva Giorgio Grasso

Questura Vibo Valentia

Dopo un anno e mezzo di permanenza, il dirigente della Squadra Mobile di Vibo Valentia, vicequestore Tito Cicero, è stato trasferito alla Questura di Catania dove prenderà servizio da domani.

A Cicero subentra il commissario capo Giorgio Grasso, 33 anni, laureato in Giurisprudenza, dirigente della Squadra Mobile della Questura di Bergamo. Il periodo di permanenza di Cicero alla guida della Mobile vibonese è stato contraddistinto, tra l’altro, dal compimento di operazioni di polizia giudiziaria come quelle che hanno colpito il clan Mancuso di Limbadi e le consorterie satelliti degli Accorinti, La Rosa e Il Grande.

Anche il clan dei “Piscopisani”, contrapposto ai Mancuso, è stato colpito nel gennaio di quest’anno, con l’arresto per estorsione e lesioni aggravate dalle modalità mafiose dei sodali Rosario Manti e Rosario Tavella. L’impegno di Cicero ha condotto all’arresto di latitanti del calibro di Antonio Cilona, condannato all’ergastolo per associazione mafiosa e omicidio sorpreso in un resort di Parghelia.

Il neo-dirigente della Mobile di Vibo, che ha ricoperto in passato anche l’incarico di dirigente delle Volanti e della Digos di Bergamo, ha svolto attività nell’ambito delle indagini sull’omicidio di Yara Gambirasio, culminate nell’arresto di Massimo Bossetti.