25
Gen

Sputo a Ricchio, Principe si difende: “Non appartiene al mio stile ed alla mia cultura compiere il gesto che mi viene attribuito”

Dopo la denuncia del “Corriere della Calabria” sullo sputo che l’On. Sandro Principe avrebbe rivolto nei confronti del giornalista Antonio Ricchio, arriva la smentita dell’esponente del Pd.

 

“Non appartiene al mio stile ed alla mia cultura compiere il gesto che mi viene attribuito dal giornalista del Corriere della Calabria Antonio Ricchio.
In tanti anni ho sempre condotto le mie battaglie politiche a viso aperto, con lealtà, sempre rispettando gli avversari politici e quanti aveva opinioni diverse rispetto alle tesi da me sostenute. Nello scontro politico spesso sono stato duro, ma non sono mai ricorso alla violenza, né mai ho sputato alcuno, tanto meno il giornalista Ricchio.
Le offese verso la mia persona, che reputo gratuite, e la ricostruzione non veritiera della mia storia politica, contenute nell’editoriale del dott. Pollichieni, non mi toccano minimamente, in quanto i miei comportamenti e la mia attività politica è ben nota alla pubblica opinione.
Non posso, però, non stigmatizzare la violenza verbale con la quale Pollichieni le ha espresse.
Mi preme solamente ricordare la mia coerenza di militante e di dirigente socialista, che ha partecipato alla fondazione del Partito Democratico, ritenendo necessaria per il Paese la formazione di un grande partito riformista con caratteristiche europee. Debbo dire che l’evoluzione politica del PD mi conforta e dà ragione alle mie scelte.
Non mi resta che prendere atto di una linea editoriale avversa alla mia persona ed alle battaglie politiche che conduco nelle istituzioni, nel mio partito e nella mia città. Battaglie che continuerò a combattere senza subire, come sempre, alcun tipo di condizionamento”.