20
Apr

Spaccio di droga a Crotone, operazione “Black Island”: in manette 17 persone (NOMI E VIDEO)

squadra-mobile-kr-arresti-droga

Con l’operazione “Black Island” portata a termine alle prime luci dell’alba di oggi, gli agenti della squadra mobile della polizia di Stato di Crotone hanno smantellato un’organizzazione criminale dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti e operativa tra i comuni di Crotone, Catanzaro ed Isola Capo Rizzuto. (GUARDA IL VIDEO DELL’OPERAZIONE)

Gli agenti hanno così notificato 17 misure cautelari emesse dal Gip del Tribunale di Crotone su richiesta della locale Procura della Repubblica ad altrettanti destinatari.

Gli arresti di oggi sono il frutto di un’attività d’indagine condotta dal mese di Novembre 2015 al mese di aprile 2016, con l’aiuto di numerosi servizi di osservazione e pedinamento, nel corso della quale è stato possibile documentare ed accertate una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti, prevalentemente del tipo eroina, marijuana e metadone.

Dall’inchiesta è emersa la figura chiave di un cittadino albanese, Xeka Betim, residente nel comune di Isola Capo Rizzuto: era lui a preparare, occultare e cedere a terzi l’eroina.

Dalle attività d’indagine è emerso il modus operandi dell’organizzazione, impegnata ad occultare i quantitativi di eroina nelle isolate zone di campagna, provvedendo, di volta in volta, a recuperare la droga necessaria per soddisfare le esigenze dei loro clienti e che aveva consentito, nel tempo, di allacciare anche rapporti illeciti con alcuni pregiudicati attivi nel centro di Catanzaro, i quali gestivano alcune piazze dello spaccio cittadino.

Nel corso dell’attività d’indagine sono stati rinvenuti e sequestrati in più occasioni oltre 3 chilogrammi di sostanza stupefacente ed è stata accertata la responsabilità penale del cittadino albanese per il danneggiamento mediante incendio di un’autovettura in uso ad uno degli indagati, come ritorsione per una partita di stupefacente non pagata.

Durante le indagini è stato sequestrato anche un fucile mitragliatore tipo modello M70 – Zastava, con relativo munizionamento detenuto illegalmente da uno delle persone interessate dai provvedimenti.

La custodia cautelare in carcere riguarda:

  1. Xeka Betim cl. 73;
  2. Disha Sabri cl. 82 ;
  3. Lequoque Antonio cl. 69;
  4. Poerio Emilio cl. 60;
  5. Martino Giovanni cl. 68;
  6. Bubba Giulio cl. 82;
  7. Vittimberga Santo cl. 71;
  8. Abbruzzese Armando cl. 84;
  9. Passalacqua Cosimo cl. 79;
  10. Costantino Enzo cl. 71;
  11. De Giovanni Nicola cl. 75;
  12. Mirarchi Santo cl. 84;
  13. Perri Nicola cl. 54;

Con lo stesso provvedimento è stata, inoltre, disposta la misura degli arresti domiciliari per:

Giardino Alfonsina cl. 78, del divieto di dimora nelle province di Crotone e Catanzaro per Trusciglio Pasqualino cl. 62 e l’obbligo di presentazione alla P.G. per Longo Domenico cl. 56