05
Mar

Sconfitta PD, Matteo Renzi si dimette: “Farò il senatore semplice”

Renzi dimissioni Pd

“Faremo una opposizione che non si attaccherà alle fake news e non pedinerà gli avversari”. Lo ha detto il segretario del Pd, Matteo Renzi, in conferenza stampa al Nazareno dopo la pesante sconfitta maturata al termine dell’ultima tornata elettorale.

“Ci riprendiamo la libertà di fare la politica al di fuori dai perimetri dei palazzi. Vorrei dire grazie a tutti i candidati soprattutto a quelli che non ce l’hanno fatta”. Con i volontari e i militanti e tutto il mondo del Pd diremo sì a quello che serve al Paese, e diremo no agli inciuci; no ai caminetti ristretti di qualcuno che immagina di poter considerare il Pd come luogo di confronto solo di gruppi dirigenti; no a ogni forma di estremismo. E’ stata una campagna elettorale finita male, con uno strano rapporto con la realtà”, ha aggiunto Renzi.”

“Non c’è nessuna fuga. Terminata la fase dell’insediamento del Parlamento e della formazione del governo, io farò un lavoro che mi affascina: il senatore semplice, il senatore di Firenze, Scandicci, Insigna e Impruneta”.