19
Mag

Scandalo calcioscommesse, Gratteri: “Il calcio serve alla ‘ndrangheta per ottenere consensi”

Il Procuratore aggiunto, Nicola Gratteri, intervenuto in una trasmissione radiofonica dell’emittente “Radio24”, ha parlato di ‘ndrangheta e dei forti interessi legati al mondo del calcio: “Il calcio è un grande strumento, è una fortissima forma di pubblicità ed essere presidenti o mandare un prestanome a capo di una squadra di calcio è importantissimo, è un grandissimo collettore di consenso. E’ una forma di esternazione del potere per uno ‘ndranghetista”. Continua Gratteri: “Quando diventa presidente di una squadra di calcio, è come farsi vedere vicino a un prete, vicino a un vescovo, è una forma di esternazione del potere per uno ‘ndranghetista”.