03
Nov

Sanità, Plasma: accordo tra Emilia Romagna Calabria-Puglia-Sicilia

Un accordo destinato a facilitare il processo di lavorazione di farmaci derivati dal plasma dei donatori, valorizzare al meglio la donazione e raggiungere maggiori livelli di autosufficienza regionale e nazionale dei farmaci. A firmarlo quattro regioni: Emilia-Romagna, Calabria, Puglia e Sicilia.

L’accordo – come riporta l’Ansa – prelude ad una gara aggregata per la lavorazione del plasma raccolto nelle strutture trasfusionali delle regioni firmatarie, che sarà fatta dall’Agenzia regionale Intercent-ER, che vanta un’esperienza quale centrale acquisti aggregati della Regione Emilia-Romagna e che fino ad oggi ha consentito alle Pubbliche amministrazioni del territorio di stipulare contratti per un valore complessivo di 6,6 miliardi di euro, di cui oltre 5 miliardi di euro nell’ambito della sanità locale.

La gara consentirà di individuare il soggetto d’impresa cui affidare il servizio di ritiro, trasferimento nello stabilimento di lavorazione, trasformazione del plasma prodotto dalle strutture trasfusionali e produzione, stoccaggio e consegna di farmaci plasmaderivati. “