21
Dic

Riace, sindaco Lucano diffamato online: “mi dimetto”

Lucano

Dopo la diffusione online di una registrazione “rubata” e con cui qualcuno, di fatto, lo sta accusando di aver pilotato un appalto, il sindaco di Riace, Domenico Lucano, ha presentato le proprie dimissioni.

Nell’audio pubblicato si ascolta il sindaco parlare con gli ex assessori Maurizio Cimino e Renzo Valilà del finanziamento in arrivo dalla Regione per interventi contro il dissesto idrogeologico. Intanto le autorità competenti stanno indagando per capire chi ha diffuso il video su YouTube mentre il sindaco, in un post, ha chiarito la propria posizione: “nella registrazione sotto inchiesta, stavo spiegando come da un contributo regionale finalizzato alla mitigazione del rischio idrogeologico lungo il torrente che attraversa Riace Marina era possibile valorizzare la superficie da mettere in sicurezza e renderla fruibile per attività ricreative, scolastiche, sportive. Addirittura nel futuro con uno specifico contributo sarebbe stato possibile completare l’opera e farla diventare un vero campo sportivo e fare felice i ragazzi di Riace e i numerosi ragazzi che vengono da ogni parte del mondo. Dove sta il male di tutto questo?”

Ora il sindaco ha messo nelle mani dei consiglieri comunali il proprio mandato ed ha fissato per il prossimo 30 dicembre un’assemblea pubblica “per discutere a cuore aperto con tutti ed arrivare ad una decisione definitiva». Un appuntamento – scrive Lucano – a cui “spero che siate presenti in molti. Soprattutto quelli che condividono ideali per altri mondi possibili, categoria a cui sento di appartenere.”

“Mentre sto scrivendo – continua Lucano – mi viene da ridere, ma se mi fermo a riflettere mi viene la tristezza e penso che in questi ultimi periodi stanno accadendo attorno a Riace e al messaggio politico che rappresenta tante incomprensioni e si stanno addensando strane ombre. A chi da fastidio? Non ho chiesto a nessuno niente, incarichi, ruoli, candidature. Ho sempre rifiutato proposte politiche, anche insistenti.”