13
Feb

Rende, Nesci (M5S): “Scura chiarisca carenza personale neuropsichiatria infantile”

“Per la regolarizzazione del servizio dell’unita’ di Neuropsichiatria infantile a Rende, la deputata M5s Dalila Nesci ha scritto una lettera al dg dell’Asp di Cosenza, Raffaele Mauro, e ai commissari per l’attuazione del Piano di rientro dal debito sanitario sanitario regionale, Massimo Scura e Andrea Urbani”.

E’ quanto si legge in una nota della deputata M5S Dalila Nesci. “Nella missiva, per conoscenza indirizzata anche al governatore della Calabria, Mario Oliverio, e al dg del dipartimento regionale Tutela della Salute, Riccardo Fatarella, la parlamentare ha chiesto gli interventi di competenza, a fronte della segnalata carenza di personale medico, pare dovuta a vicende organizzative e contrattuali ancora in fase di definizione”. “Dopo l’annunciata iniziativa legale di un gruppo di mamme, ne abbiamo compreso appieno le preoccupazioni e i sentimenti. Si puo’ intervenire in maniera rapida ed efficace. Da qui la richiesta, a Mauro, Scura e Urbani, di collaborazione istituzionale, al fine di risolvere al piu’ presto un problema che, per quanto appreso anche a mezzo stampa, sta creando agitazione nei genitori dei piccoli pazienti dell’Unita’. Insieme al consigliere comunale M5s di Rende, Domenico Miceli – prosegue infine la nota -, Nesci lancia allora un appello ai dirigenti interessati, perche’ vengano considerate le esigenze dei pazienti, minorenni, e si accelerino i tempi per risolvere la questione in via definitiva, data l’importanza del servizio in argomento e dei diritti dei minori”.