21
Nov

Reggio Calabria: tre arresti per estorsione e sequestro di persona

Tre persone sono state arrestate dai carabinieri a Reggio Calabria, nella frazione Ortì con l’accusa di estorsione, sequestro di persona, lesioni personali e violenza privata. Fermati i fratelli Francesco e Girolamo Morabito, di 37 e 28 anni, e Giovanni Panzera, 46 anni. La vittima, un reggino,veniva costretta in diverse occasioni, con minacce e maltrattamenti, a recarsi in un istituto bancario per ritirare le somme di denaro richieste per un’attività di intermediazione per la compravendita di un immobile di proprietà della vittima non andata a buon fine. L’uomo ha denunciato ai carabinieri le richieste estorsive raccontando come nel corso dei mesi sia stato più volte picchiato con calci e pugni riportando ferite in tutto il corpo. Durante le indagini è emerso anche che l’uomo era stato costretto a fissare il domicilio della sua corrispondenza presso l’abitazione dei due fratelli estortori. I tre provvedimenti di fermo sono stati convalidati dal giudice per le indagini preliminari di Reggio Calabria, il quale ha emesso una ordinanza di custodia cautelare in carcere.