09
Mar

Reggio Calabria: sit-in dei lavoratori lsu-lpu davanti alla sede del Consiglio regionale

Un piccolo gruppo di lavoratori, questa mattina si è riunito davanti a “Palazzo Campanella” durante il consiglio regionale. A manifestare circa una ventina di persone, riunite sotto la sigla sindacale “Usb”. Si tratta di lsu e lpu che chiedono, ormai da diverso tempo, gli stipendi arretrati, alcuni anche quelli relativi al 2013 e nuovi contratti. “Chiediamo alla Regione di risolvere una volta per tutte le vertenze rimaste aperte – dice il segretario regionale Usb, Aurelio Monte. La situazione è disastrosa – conclude – ed è del tutto evidente che i tempi della politica non corrispondono a quelli dei lavoratori”. Secondo i calcoli del sindacato, sarebbero circa 800 gli lsu-lpu rimasti fuori dalla contrattualizzazione, mentre altri 600 lavoratori si ritroverebbero senza stipendio da 7 mesi.