15
Mag

Reggio Calabria, deve scontare pena per truffa: arrestato un 54enne

I carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria hanno arrestato un uomo, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello reggina. Si tratta di Santo Paviglianiti, 54 anni, riconosciuto colpevole del reato di associazione per delinquere finalizzata alle truffe aggravate nell’ambito dell’operazione “Bollettopoli”. Il 54enne deve ancora scontare una pena di 3 anni, 1 mese e 2 giorni. L’operazione “Bollettopoli”, eseguita nel 2008 dai Carabinieri della Stazione del quartiere di Pellaro, ha portato all’arresto di 7 persone mentre altre 18 sono finite ai domiciliari per la contraffazione di diversi tipi di documentazione, sia per eludere il fisco che per truffare società ed enti di erogazione di servizi, quali Enel e Aterp, producendo false ricevute di pagamento di bollette o canoni contraffatti.