09
Mag

Realizzazione SS106: la Corte dei conti assolve Pietro Ciucci

Il presidente dell’Anas, Pietro Ciucci, è stato assolto dalla Corte dei conti del Lazio dall’accusa di danno erariale in merito all’appalto sulla costruzione del secondo megalotto della strada statale 106 Jonica. Il procedimento riguardava il riconoscimento da parte dell’Anas, nei confronti del contraente Co.meri., di 47 milioni di euro a fronte di riserve iscritte per oltre 350 milioni di euro per la realizzazione di un tratto di 17 Km tra lo svincolo di Squillace e Simeri Crichi, cui si aggiungono 5 Km della SS280. Il danno erariale presunto, si aggirava attorno ai 17 milioni di euro e la Procura Regionale della Corte dei Conti per il Lazio aveva chiesto la condanna, a titolo colposo, di Ciucci e di altri dirigenti e funzionari Anas che, invece, sono stati assolti.