07
Apr

Protesta migranti a Lamezia Terme: rimosso il blocco alla circolazione ma la manifestazione continua

I numeri non sono particolarmente significativi ma la protesta di Lamezia Terme, se associata alle altre già consumatesi prima a Crotone e poi a Vibo Valentia, mette in evidenza un problema da affrontare e risolvere al più presto. Per quattro giorni, in una delle vie principali della città della Piana, alcune decine di richiedenti asilo politico, ospiti della cooperativa “Malgrado Tutto”, hanno inscenato una protesta che non si è fermata nei giorni di festa e non si è interrotta nemmeno durante la notte e la pioggia. I manifestanti, in gran parte provenienti dal Mali e dal Bangladesh e che stazionano davanti agli uffici della Polizia di Stato, chiedono il riconoscimento dello status di rifugiato politico, richiesta che sarebbe già stata respinta in prima istanza, in attesa di un ulteriore pronunciamento da parte dei giudici, anche se buona parte degli immigrati in protesta a Lamezia Terme, in ragione della loro provenienza, non avrebbe diritto alla concessione del beneficio. Stamane, dopo i disagi causati al traffico nei giorni scorsi e in attesa delle determinazioni degli organi competenti, il blocco alla circolazione stradale è stato rimosso, con i migranti che continuano a rimanere in prossimità del commissariato.