01
Ott

Processo “Why Not” a Catanzaro: chiesta l’assoluzione per Adamo, Gallo e Morrone

droga estorsione piemonte Crea

Nel corso della requisitoria relativa al processo “Why Not”, il sostituto procuratore di Catanzaro, Massimo Lia, ha chiesto l’assoluzione per Dionisio Gallo, Nicola Adamo ed Ennio Morrone per non aver commesso il fatto, la condanna a due anni per l’imprenditore Giancarlo Franzè e due anni e sei mesi per Franco Morelli. Secondo l’accusa, infatti, gli imputati sarebbero coinvolti in una serie di reati contro la pubblica amministrazione al fine di accaparrarsi l’esecuzione di servizi e commesse dalla Regione.