08
Ago

Il primo Museo Storico della Lambretta è in Calabria (FOTO)

Sellia Marina (piccolo comune della provincia di Catanzaro) ospita il primo Museo Storico della Lambretta. Nato da una collezione privata (che conta ad oggi circa 70 pezzi unici, tutti prodotti dalla Innocenti dal 1947 al 1972), il Museo Meridionale della Lambretta ha un passato di particolare interesse storico: si è appena conclusa la seconda guerra mondiale, l’Italia è un cumulo di macerie, l’economia è in ginocchio. Moltissime fabbriche sono crollate sotto i bombardamenti e gran parte degli operai è senza lavoro. Per risolvere questi problemi e contemporaneamente produrre beni di consumo a basso costo, accessibile cioè gran parte della popolazione, negli stabilimenti di Ferdinando Innocenti a Milano, nasce uno scooter di buona fattura e a basso costo: la Lambretta. La scelta del nome è legata alla sede della Innocenti a Milano, che si trova a Lambrate dove appunto scorre il fiume Lambro.

Con il boom economico degli anni ’60 tante altre case motociclistiche si affacciarono sul mercato e la vendita di Lambretta iniziò la sua parabola discendente per lasciare il posto alle nuove ”due ruote” e alle automobili, ormai alla portata di molte famiglie italiane. Lambretta Innocenti, manifesto pubblicitario anni ’60. Guardando le riproduzioni dei manifesti pubblicitari della Innocenti di molti anni fa (qualcuno riportato in questo museo) si può intuire quanto la Lambretta rappresentasse sopratutto per i giovani dell’epoca la libertà e la voglia di andare lontano, di evadere.