25
Ott

Prelevava denaro dal conto di una persona deceduta: arrestata ex dipendente delle Poste

Da dipendente, avrebbe violato il sistema informatico delle Poste per prelevare circa 130mila euro da un conto intestato a una persona deceduta. La Polizia postale e delle comunicazioni di Reggio Calabria, ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di una cinquantottenne, ex dipendente di Poste italiane, ora agli arresti domiciliari. Gli agenti, hanno accertato che la donna in più occasioni, abusando della propria funzione, si era introdotta nel sistema informatico dell’azienda, effettuando tra il 2009 e il 2011 l’illecita riscossione di 25 buoni postali fruttiferi, per un totale di circa € 130.000, intestati ad un soggetto deceduto.  Per far apparire lecite le riscossioni dei titoli, la donna aveva escogitato un ingegnoso meccanismo: al posto dei titoli originali di cui non disponeva, inseriva nella stampante collegata al sistema informatico dei fogli bianchi sui quali veniva apposta la vidimazione, per poi inviare alla filiale di Reggio Calabria, originali di altri buoni postali fruttiferi  già regolarmente pagati dallo stesso ufficio in altri mesi.