31
Mag

Pizzo, 80enne condannato a 8 mesi di carcere per pedofilia

abuso-sessuale_pedofilia_minori-1200x661

Il Tribunale di Vibo Valentia ha condannato Antonio Columbro, 80 anni, imputato per pedofilia, a 8 anni di carcere. L’arresto è avvenuto nel 2015 a seguito della segnalazione di una fonte confidenziale ai Carabinieri sulla presenza di un uomo che, a Pizzo, si intratteneva con alcuni minorenni. L’anziano era stato individuato e bloccato mentre si trovava nella sua auto in compagnia di un minore. Gli erano stati sequestrati tre cellulari, un punteruolo e un bastone di legno che sarebbe stato utilizzato per minacciare un altro minore. Le giovani vittime erano state individuate e portate in caserma ma, nel frattempo, altri minori, insieme ai rispettivi genitori, si erano fatti avanti per segnalare situazioni simili. Dalla visione dei filmati degli smartphone erano stati acquisiti video pedopornografici e fotografie di bambini.

Il difensore dell’anziano aveva chiesto per il suo assistito l’assoluzione o, in subordine, la derubricazione del reato contestato in molestie.