08
Nov

Pino Masciari costretto a vendere casa per pagare debito usuraio

Pino Masciari, imprenditore calabrese che denunciò gli usurai facendoli arrestare e condannare, rischia di dover vendere la propria casa per pagare un debito. La magistratura aveva dato ragione a Masciari, definendo il debito “usurario” e lo Stato avrebbe dovuto farsene carico, considerato che il calabrese è dal 1997 al 2010, inserito nel programma di protezione per i testimoni di giustizia. Dal 2010 è fuori dal programma, ma vive tuttora sotto scorta in una localita’ segreta.

“Ancora nell’agosto scorso – dice Masciari all’AGI – le autorità mi hanno cosigliato di rientrare in Calabria. Vivo da esiliato per aver denunciato le mafie. Le mie denunce hanno coinvolto mafiosi e uomini delle istituzioni loro complici e ne sto pagando le conseguenze.Ho perso tutto”.