20
Nov

Parco Nazionale della Sila si aggiudica il Premio Urbanistica 2020

È stato consegnato all’Ente Parco Nazionale della Sila, il Premio Urbanistica 2020, nell’ambito del concorso indetto dalla rivista scientifica dell’Istituto Nazionale di Urbanistica che, dal 2006, seleziona i progetti preferiti dai visitatori durante l’evento nazionale Urbanpromo, organizzato da INU e Urbit. Il Parco Nazionale della Sila, che da sempre realizza e promuove attività incentrate sulla tutela e salvaguardia della biodiversità, si è aggiudicato il prestigioso riconoscimento nella categoria “Innovazioni tecnologiche per la gestione urbana”, risultando, non a caso, tra i candidati più votati al referendum del 2019 di Urbanpromo. Il progetto, mediante cui il Parco ha gareggiato e che, dunque, è risultato vincitore, riguarda la conservazione, il monitoraggio, la comunicazione e la condivisione di attività sul territorio: dall’attivazione di convenzioni per studi e ricerche con molteplici Enti (Unical, Università della Tuscia, Università Mediterranea di Reggio Calabria, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Accademia Italiana di Scienze Forestali, Cursa, Crea) alla realizzazione di studi sul barcoding delle farfalle notturne, ma anche sull’entomofauna, sulla chirotterofauna delle zone umide e, ancora, sulla contabilità del capitale naturale e dei servizi ecosistemici nella Riserva “Mab-Sila”; il progetto amplia, inoltre, il suo respiro con la promozione del territorio, realizzata grazie alla campagna #RiservaMabSila e al laboratorio esperienziale di marketing Sila Storytelling; si basa, infine, sulla Summer School, destinata a potenziare la sostenibilità dello sviluppo turistico della Riserva, e sull’idea concreta di agricoltura sostenibile messa a punto con il Consorzio Produttori Patate Associati e il Consorzio Tutela Patata della Sila I.G.P.