19
Giu

Paola (CS): uccise il proprio figlio di undici anni, la madre non risponde ai giudici

Avrebbe ucciso il proprio figlio di 11 anni, il primo marzo del 2014, in una zona di campagna che collega Paola e Cosenza. Questa è l’accusa contro Daniela Falcone che, durante l’udienza con il gup, si è avvalsa però della facoltà di non rispondere, a causa delle sue condizioni di salute per cui è ricoverata in una struttura psichiatrica, affetta da disturbo di conversione con amnesia psicogena. Secondo la ricostruzione dell’accusa, la donna avrebbe ucciso il proprio figlio colpendolo con un coltello e un paio di forbici, mentre si trovata proprio sulla strada che conduce a Paola, dopo averlo prelevato da scuola intorno alle 9:30.