22
Giu

Padre Fedele pranza con i poveri e chiama Occhiuto: “aiutami ad aiutare”

“Non ti dimenticare dei poveri”. Questo l’invito rivolto dal cardinale francescano Claudio Hummes, a Jorge Mario Bergoglio al momento dell’elezione a vescovo di Roma. Papa Francesco non ha dimenticato quell’invito ed ha incaricato ogni sacerdote ad avere cura dei più bisognosi.

Un messaggio colto da Padre Fedele Bisceglia che a Cosenza, da sempre, vive accanto ai poveri. Durante il processo durato oltre 10 anni, che lo ha travolto e segnato, Fedele non ha mai smesso di occuparsi dei più bisognosi. Lo ha fatto in Africa, in Madagascar, e lo fa quotidianamente a Cosenza. Ieri su Corso Mazzini nel cuore della città bruzia, ha organizzato con la collaborazione di alcuni commercianti un pranzo speciale.Al tavolo: donne, uomini e bambini. (VIDEO)

Tutti sorridenti, gli occhi stanchi, segnati da una vita difficile ma felici di poter consumare un pasto caldo in un giorno speciale.

Fedele non molla, e chiede un aiuto al sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto: “Aiutami ad aiutare”.