16
Set

Operazione “Laqueo”: Francesco Modesto torna in libertà

Francesco Modesto, ex calciatore di Crotone, Pescara, Bologna, Palermo, Reggina, Parma e Genoa, torna in libertà.

Arrestato nel corso dell’operazione “Laqueo”, Modesto, insieme ad altre 13 persone, era accusato di reati quali usura e estorsioni aggravate da finalità mafiose, attività legate alle cosche di ‘ndrangheta Cicero-Lanzino e Rango-Zingari di Cosenza.

Secondo l’accusa, in particolare, parte dei soldi che sarebbe stati usati per un prestito usuraio proverrebbero da un conto corrente intestato proprio al calciatore crotonese, accusa da cui Modesto si è difeso fin dall’inizio.

Dopo 16 giorni di carcere, dunque, l’ex calciatore torna in libertà. I giudici hanno accolto la richiesta del legale circa la nullità del provvedimento restrittivo.