07
Mar

Operazione “Caffè Mary”: quattro condanne con rito abbreviato

Il Gup di Reggio Calabria, ha condannato i quattro imputati nel processo con rito abbreviato scaturito dall’operazione “Caffè Mary”, accusati di tentata estorsione e tentata intestazione fittizia di beni. Inflitti 10 anni di carcere a Giovanni Ficara, 63 anni e Domenico Ecelestino di 41; 7 anni di carcere per Maria Ficara, 41 anni mentre per Arcangelo Mirisciotti, 30 anni, il Gup ha stabilito una pena di 3 anni e 4 mesi. I quattro, inseriti nella cosca di ‘ndrangheta dei Ficara, secondo l’accusa avrebbero dato alle fiamme il “Caffè Mary” di Melito Porto Salvo, le sera del  27 settembre 2013.