10
Ago

Omicidio Pagliuso, avvocati e giudici: “Stato sia presente ad iniziare dai funerali”

Se sui social corrono frenetiche le reazioni, lo sdegno e la rabbia di amici e conoscenti di Francesco Pagliuso, avvocato 43enne ucciso ieri sera a Lamezia Terme in un agguato dalle modalità mafiose, la reazione dei colleghi e della classe forense e giudiziaria lametina è affidata ad un breve comunicato.
“Gli Avvocati, il Presidente ed i Giudici del Tribunale di Lamezia Terme e l’intera cittadinanza – si legge ancora nella nota – esigono la massima attenzione dello Stato ed, in particolare, del Presidente del Consiglio, del Ministro della Giustizia e del Ministro dell’Interno, affinché non debbano più ripetersi così tragici eventi. Si è profondamente convinti – conclude la nota – che i più alti rappresentanti dello Stato saranno vicini ai familiari ed alla popolazione di Lamezia Terme a cominciare dalle esequie dell’Avvocato Francesco Pagliuso e che il loro impegno successivo sarà massimo”.