09
Feb

Oliverio: “Puntare su nuova Autostrada del Mediterraneo per rilanciare il turismo”

incendi

Nel corso dell’incontro che si e’ svolto nella sede della Cittadella, si e’ parlato della necessita’ che l’autostrada Salerno-Reggio Calabria possa servire anche a valorizzare le risorse del territorio. Alla riunione, presieduta dal Presidente della Regione Mario Oliverio, hanno partecipato l’assessore alle Infrastrutture Roberto Musmanno, per l’Anas il responsabile del coordinamento territoriale Calabria, Giuseppe Ferrara, Antonella Freno, responsabile del progetto Ricerca e Guido Scognamiglio, direttore generale di Edindustra”.

Obiettivo della riunione e’ quello di avviare in Calabria il progetto che prevede di rinnovare la tabellonistica dell’ex ‘A3’, sostituita con ‘Autostrada del Mediterraneo’, lungo la quale sara’ posta una nuova cartellonistica che indichera’ ai viaggiatori quali tesori del patrimonio culturale, enogastronomico e ricreativo si celano oltre uno svincolo autostradale. Dieci sono le vie individuate da Anas: la Via della Fede, la Via dell’Archeologia, la Via dello Sport, la Via dei Parchi, la Via dei Castelli, la Via della Storia e la Via del Mito. Previsti anche due percorsi denominati ‘Sulle orme di Bacco’ e ‘Sulle orme di Cerere’ e una Via del Caffe’.

“In questo modo – ha detto Antonella Freno – l’autostrada del Mediterraneo non sara’ piu’ un segmento delimitato da due punti, ma potra’ diventare un percorso lungo il quale poter sostare e scoprire un territorio, di cui, magari, non si conosceva l’esistenza. Il tutto dando sempre priorita’ alla sicurezza di chi guida, secondo quando stabilito dal Codice della strada”.

“L’autostrada del Mediterraneo – ha detto il presidente Oliverio – deve diventare sempre piu’ un’opportunita’ di crescita per l’intera regione. Non solo un’infrastruttura di transito da rammodernare, ma un’arteria imprescindibile per la quale occorre puntare allo sviluppo del sistema degli svincoli cosi’ da poter raggiungere un numero sempre maggiore di luoghi d’interesse”.