07
Set

Nel Parco dell’Aspromonte il rovere più vecchio del mondo: ha quasi mille anni

La latifoglia più vecchia di clima temperato scoperta nel Parco Nazionale dell’Aspromonte (Italia meridionale): è una rovere ed ha quasi mille anni. Grazie alla datazione al radiocarbonio, cinque grandi roveri del Parco Nazionale dell’Aspromonte hanno rivelato età plurisecolari che vanno dai 934 ai 570 anni. Da molto tempo le maestose querce sono considerate un simbolo di longevità, ma studi scientifici in grado di determinarne con precisione le età sono stati raramente condotti in Europa. Questa scoperta dimostra che un millennio è un orizzonte raggiungibile per le angiosperme che crescono in alta quota nelle montagne mediterranee del Sud Italia.

L’albero più antico, denominato Demetra, dimostra che le roveri che crescono nei pendii rocciosi della fascia altitudinale altomontana mediterranea possono raggiungere età millenarie. La sorprendente età di Demetra, la rende il più antico albero di latifoglie di clima temperato datato al mondo, espandendo la longevità massima conosciuta di oltre 300 anni per le latifoglie datate con metodi dendrocronologici (due faggi di 620 anni scoperti due anni fa nel Parco Nazionale del Pollino e soprannominati Michele e Norman) e di 200 anni rispetto ad età precedentemente ottenute da analisi al radiocarbonio (due querce dalla Romania). Con la sua crescita anulare media estremamente ridotta (0,4 mm / anno) e il diametro più piccolo tra gli alberi campionati, Demetra conferma la relazione inversa tra crescita e longevità, già nota in esemplari arborei particolarmente antichi. Demetra e le altre vecchie querce d’Aspromonte si aggiungono così alla lista di alberi scientificamente datati più antichi d’Europa insieme al pino loricato soprannominato Italus e ai due faggi soprannominati Michele e Norman. Questi articoli fanno parte di una trilogia pubblicata a partire dal 2018 nella sezione Scientific Naturalist della rivista Ecology. Va rimarcato che tutti questi vecchi alberi vivono nelle montagne del sud Italia tra i Parchi Nazionali del Pollino e dell’Aspromonte.