26
Ott

‘Ndrangheta, operazione “Stop” e “Piccoli passi”: smantellato traffico di droga a Rossano

Un traffico di droga in mano alla ‘ndrangheta è stato stroncato dal blitz dei carabinieri del Ros e del comando provinciale di Catanzaro, eseguito insieme alla guardia di Finanza nel corso delle operazioni denominate “Stop” e “Piccoli Passi”. (LEGGI LA NOTIZIA) (GUARDA IL VIDEO)

A finire in manette 13 persone legate alla cosca Acri-Morfò di Rossano Calabro e accusati a vario titolo dei reati di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

L’intensa attività investigativa, durata oltre due anni e scaturita dopo l’arresto del boss latitante Nicola Acri  e coordinata dal procuratore Nicola Gratteri, ha permesso di delineare non solo l’attività criminale della cosca ma anche di individuare i canali di approvvigionamento della droga, cocaina ed eroina, localizzati in Campania e in Francia e, in alcuni casi, anche a Cassano allo Ionio, roccaforte del clan Abbruzzese, legato proprio alla ‘ndrina di Rossano.

Tra i principali indagati anche il boss Salvatore Galluzzi, arrestato nel 2011, le cui conversazioni telefoniche hanno permesso di documentare il vasto giro di spaccio a Rossano.

In particolare i carabinieri hanno tratto in arresto:

Salvatore Galluzzi; Luigi Polillo; Gabriele Edoardo Pometti; Giancarlo Pometti; Luigi Gustavo Pometti; Mauro Salvatore Pometti; Gennaro Scura e Andrea Tocci.

La Guardia di Finanza ha invece arrestato:

Francesco Carbone; Umberto Graziano; Giuseppe Roberto Le Fosse; Piero Vallonearanci e Sommario Francesco.