23
Apr

‘Ndrangheta nel Vibonese: il pentito Raffaele Moscato parla per la prima volta in un processo

anziano Catanzaro

Prima apparizione in un’aula di giustizia per il nuovo pentito Raffaele Moscato, citato nel processo “Libra” dal pm Pierpaolo Bruni. Moscato, collegato in videoconferenza da una località protetta, ha fornito alcuni dettagli preziosi nel processo in corso contro il clan Tripodi di Porto Salvo e Vibo Marina. Ad esempio gli omaggi che i vari esponenti dei clan rendevano al boss Nicola Tripodi, in occasione della festa della Madonna di Porto Salvo; l’alleanza tra il clan dei Piscopisani e quello dei Tripodi nonché la conoscenza, in anticipo di un anno, dell’inchiesta della Dda di Catanzaro a carico proprio dei Tripodi. Moscato, infine, ha anche svelato di aver saputo, tramite Francesco Comerci, imputato nel processo, i dettagli sull’acquisto di un bar a Roma e poi sequestrato dalla magistratura.