23
Set

‘Ndrangheta: GdF sequestra beni per 25 milioni di euro a cosca del Soveratese

Il nucleo di polizia tributaria della GdF di Catanzaro ha eseguito un sequestro e confisca di beni, per un valore complessivo di 25 milioni di euro, riconducibili alla cosca Sia-Procopio-Tripodi egemone dell’area ionica Soveratese. Le indagini patrimoniali condotte dalle fiamme gialle, infatti, hanno evidenziato una netta sproporzione tra i redditi dichiarati e i beni risultati nell’effettiva disponibilità. Tra i beni confiscati, rientrano quote societarie, tre complessi aziendali, tra cui anche un villaggio turistico, due fabbricati che comprendono una villa di ampie dimensioni con piscina, sei autovetture, un terreno e diverse disponibilità finanziarie per un valore complessivo di circa 25 milioni di euro. Già nel 2011, nell’ambito del processo “Showdown”, esponenti della cosca sono stati tratti in arresto perché coinvolti, secondo le indagini, nei numerosi fatti di sangue noti come la “faida dei boschi”, avvenuti nel basso ionio catanzarese.