04
Lug

‘Ndrangheta, faida di Cutro: trent’anni per il boss Nicolino Grande Aracri

Pesante la condanna inflitta dalla Corte d’Assise d’appello di Catanzaro ai danni di Nicolino Grande Aracri, boss dell’omonima cosca del Crotonese, condannato a 30 anni di reclusione. Pene severe anche per gli altri imputati nel processo, responsabili a vario titolo di diversi omicidi sanguinosi durante la faida di Cutro nel 2000 e arrestati durante l’operazione “Scacco Matto” condotta dal pm Bruni. Inflitti 25 anni e 6 mesi per Nicoscia Salvatore e 30 anni per Martino Vito, confermata l’assoluzione per Ernesto Grande Aracri.