16
Lug

‘Ndrangheta, faida nel Vibonese: condannato Pantaleone Mancuso

droga estorsione piemonte Crea

Il presunto boss del clan Mancuso, operante tra Limbadi e Nicotera nel Vibonese, il 54enne Pantaleone Mancuso, su decisione del Tribunale collegiale di Vibo Valentia, è stato condannato a 6 anni e 8 mesi di carcere. L’accusa per Mancuso è di detenzione di un ordigno esplosivo ad alto potenziale. La bomba, pesante 2,5 kg, è stata ritrovata nell’auto di due giovani di Soriano e Gerocarne e sarebbe stata ceduta ai due proprio da Mancuso con l’intenzione di alimentare la faida tra i Loielo e i clan Emanuele e Ciconte, attivi nelle Pre Serre.