03
Giu

‘Ndrangheta, Canada: smantellato traffico di droga. In manette 19 persone

Una maxi operazione eseguita in Canada, ha smantellato un traffico di droga legato alle cosche calabresi della ‘ndrangheta, e ha portato all’arresto di 19 persone. Impiegati, durante il blitz, ben 260 agenti. Gli arresti sono stati eseguiti al termine delle indagini durate circa due anni e che ha visto come protagonisti i livelli più alti dell’organizzazione criminale.

Ecco i nomi degli arrestati:

Giuseppe Ursino, 62;

Diego Serrano, 66;

Marco Maone, 32;

Cosmin Dracea, 38;

Jorden Kolman, 50;

Zarko Djokic, 30;

Adnan Mursel, 31;

Nicodemo Barbaro, 58;

Giuseppe Scordo, 45;

Anthony Persaud, 26;

Glenn Forde, 47;

Antonio Agresta, 43;

Adam D’Andrea, 58;

Carlo Fazzari, 41;

Giuseppe Nesci, 58;

Demetre Papadopoulos, 63;

Richard Avenes, 44;

Antonio Mediati, 66;

Syedmeysam Mir, 35;

AGGIORNAMENTI: 

Secondo quanto riferito dai media canadesi, l’operazione, denominata “Project Ophoenix”, condotta in Ontario, ha permesso di smantellare due potenti organizzazioni criminali, specializzate nel traffico di droga e legate alla ‘ndrangheta. Le indagini, durate due anni, hanno permesso di penetrare e ricostruire le gerarchie delle organizzazioni, attive  a Toronto già dagli anni ’50. Le indagini hanno permesso di risalire a due boss appartenenti a due clan di ‘ndrangheta separati: uno è Giuseppe “Pino” Ursino, 62enne, legato all’omonima cosca calabrese. Il secondo era Carmine Verduci, 56enne, morto lo scorso anno dopo un agguato avvenuto in un parcheggio di un bar. Uno degli arrestati, Diego Serrano, 66 anni, è noto in Canada come il “cowboy della cocaina”, specializzato nel traffico di droga ma non legato direttamente alle cosche della ‘ndrangheta. Secondo le ricostruzioni degli investigatori, la droga era importata a Toronto via aerea dalla Jamaica e dalla Costa Rica o a Halifax tramite navi in arrivo dalla Repubblica Dominicana e dalla Guyana. Durante l’indagine la polizia locale ha sequestrato 7 Kg di cocaina, 2,5 Kg di marijuana e una pistola Luger mentre durante gli arresti sono stati trovati armi e borse di droga, probabilmente cocaina e altri 4 Kg di marijuana.

 (Foto: National Post)