01
Set

‘Ndrangheta: arresti e sequestri a Genova. In manette avvocato legato ai Grande Aracri

Maxi operazione eseguita dalle prime luci dell’alba di oggi da parte degli agenti della Dia di Genova, al termine di un’indagine sviluppata da oltre un anno. L’operazione si è sviluppata in particolare in tre città, Genova, Piacenza, e soprattutto La Spezia.

Gli agenti della Direzione investigativa antimafia ligure, insieme a quelli di Milano, Torino e Firenze, hanno arrestato 8 soggetti e denunciato in stato di libertà 14 persone, tra cui due curatori fallimentari sospesi per sei mesi dall’esercizio della professione, appartenenti, a vario titolo, ad un’associazione per delinquere finalizzata alla commissione dei reati di bancarotta fraudolenta, riciclaggio e trasferimento fraudolento di valori.

Contestualmente sono stati eseguiti sequestri preventivi di numerose società e beni aziendali,conti correnti bancari, fabbricati, beni immobili e mobili registrati, tutti illecitamente accumulati, situati nelle province di La Spezia, Massa Carrara, Milano, Piacenza, Prato, Lodi e Siena, per un valore stimato in oltre 150 milioni di euro.

Tra gli arrestati figura anche un avvocato di La Spezia ma in rapporti con un appartenente alla cosca di ‘ndrangheta “Grande Aracri”, operante a Cutro, in provincia di Crotone, e nel Nord Italia.