14
Nov

Nazismo sul web, rinasce Stormfront: perquisizioni anche in Calabria

Sono trentacinque le perquisizioni eseguite, questa mattina all’alba, dalla polizia di Roma, nei confronti di altrettante persone in tutta Italia, per identificare nuovi componenti e autori di un nuovo forum nazista sulla scia di “Stormfront”, sito dai contenuti razzisti oscurato nel novembre scorso.

Gli indagati, tra cui anche alcuni calabresi, sono accusati della diffusione sulla rete di idee fondate sull’odio razziale ed etnico e di incitamento a commettere atti di discriminazione e di violenza per motivi razziali ed etnici.

L’indagine segue l’operazione «Stormfront» condotta nel novembre del 2012 e conclusa con l’arresto di quattro persone, tra cui Daniele Scarpino promotore dell’associazione, Diego Masi e Luca Ciampaglia, moderatori del forum, e Mirko Viola, utente del forum. Il processo relativo alla prima indagine si è concluso, per i quattro arrestati, con la condanna a pene che variano da 3 anni a 2 anni e 6 mesi di reclusione.