04
Dic

Il MuDop, il museo diocesano di Oppido – Palmi – VIDEO

Il Museo diocesano sorge in un edificio adiacente la Cattedrale di Oppido Mamertina. L’edificio che lo ospita fa parte dello stabile in cui sorge il Seminario ed è stato edificato dopo il terremoto del 1908 su progetto dell’ing. Achille Menghi, ai tempi del Vescovo Mons. Nicola Canino (1937–1951) che, nel 1938, pose personalmente la prima pietra per la nuova costruzione. Nel Museo diocesano è possibile ammirare opere appartenenti al patrimonio della Diocesi, precedentemente custodite nelle chiese, nei conventi, nei monasteri e in altri luoghi religiosi.

Il Museo è un luogo in cui vengono raccontate storia, momenti, personaggi: nelle sale si sviluppa l’itinerario temporale con tematismi specifici riferiti alla materia (come le due sale interamente dedicate alle opere marmoree) e alle personalità (come la sala intitolata a Mons. Alessandro Tommasini).

L’itinerario si conclude in un’ultima sala in cui sono esposte anche testimonianze più recenti, del XX secolo, che consentono una lettura articolata dell’evoluzione delle tecniche e delle espressioni artistiche susseguitesi nel corso dei secoli per la realizzazione degli oggetti liturgici.

Fonte: Mudop