05
Dic

Morti bianche: “Rispettare norme di sicurezza”

Due incidenti sul lavoro, due vittime. A Cessaniti e Delianuova hanno perso la vita, Maurizio Purita 36 anni schiacciato dal suo trattore, uno degli infortuni più frequenti in agricoltura e Domenico Gangemi, 23 enne precipitato in un silos.

La legge impone alle imprese di adottare tutte le misure di sicurezza necessarie a garantire l’incolumità dei lavoratori. Norme che purtroppo, troppo spesso, non vengono rispettate e nei cantieri bisognerebbe essere più cauti e previdenti.

La consapevolezza dei rischi sul lavoro è in crescita, come certificato dai dati forniti da Inail. A subire incidenti sono soprattutto i lavoratori dai 35 ai 44 anni e nel 59% dei casi chi evita la morte, subisce a causa dell’infortunio problemi alle ossa ed alle articolazioni. L’11% invece, subisce danni psicologici: tensione, stress e depressione.