03
Lug

Minorenne stuprata a Roma: il militare cosentino rimane in carcere

Il militare originario della provincia di Cosenza, Giuseppe Franco di 31 anni, accusato dello stupro della minorenne avvenuto a Roma nei giorni scorsi, rimarrà in carcere. La decisione è del gip Giacomo Ebner che ha accolto la richiesta del pm Albamonte, emettendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Secondo l’accusa, infatti, Giuseppe Franco avrebbe avvicinato la ragazza spacciandosi come agente di polizia, una teoria però negata dal 31enne. Un piano ben studiato secondo i giudici che temono il pericolo di fuga e di reiterazione del reato. Le accuse per lui sono di violenza sessuale e sostituzione di persona.