07
Mag

Maxi risarcimento per Giusy Versace, perse le gambe in un incidente sull’A3 nel 2005

Il Tribunale di Roma ha condannato l’Anas al risarcimento di 1,5 milioni di euro, a favore di Giusy Versace, in seguito all’incidente avvenuto il 22 agosto 2005 sull’autostrada A3, nel quale perse entrambe le gambe. Nell’incidente, infatti, un guard-rail sfondò l’abitacolo dell’automobile sulla quale viaggiava la Versace, tranciandole gli arti inferiori. Ad annunciarlo è proprio Giusy Versace, famosa per le sue imprese sportive e per la vittoria del noto programma tv, “Ballando con le stelle”: “Non esiste – ha dichiarato Versace – alcun risarcimento che potrà mai restituirmi le gambe e cancellare questi ultimi 10 anni nei quali, con tanto dolore, ho cercato di reinventarmi una nuova vita, guardare avanti e superare tutte le difficoltà fisiche e psicologiche che questa nuova condizione mi ha posto. E’ vero, sono diventata un simbolo di forza e coraggio, ma sono in pochi a sapere che dietro al mio sorriso si celano ferite profonde e indelebili. Purtroppo, quello che sono diventata, le vittorie che ho conquistato nell’atletica e l’atteggiamento positivo con cui mi rivolgo alla gente, mi è stato molto spesso rinfacciato da Anas in fase processuale”.