05
Gen

Luce, gas, ticket sanitari: tutti i rincari del 2018

rincari2018

Bollette più care, costi aggiuntivi sulla spesa al supermercato, aumento dei pedaggi autostradali, tariffe dei rifiuti gonfiate: archiviati i festeggiamenti per l’arrivo del nuovo anno è il momento di fare i conti con il previsto aumento delle tariffe: il 2018 infatti porta con sé un’ondata di pesanti rincari per le famiglie italiane, in tantissimi settori: dall’elettricità ai rifiuti, dal carburante al cibo che arriverà sulle nostre tavole.

Previsioni soggette in ogni caso ad una serie di variabili, anche se le ultime stime elaborate da Adusbef calcolano 952 euro di spese in più a famiglia per tutto il 2018.

Tra gli aumenti di prezzo più odiati dagli italiani c’è quello riguardante il pedaggio delle autostrade. L’aumento medio delle tariffe, in tutta la rete nazionale è del 2,74%.

Le bollette della luce costeranno invece il 5,3% in più rispetto allo scorso anno. Il motivo è da rintracciare soprattutto nell’incremento dei prezzi all’ingrosso e nell’aumento dei costi di approvvigionamento.

Stessa cosa per quanto riguarda il gas, che costerà il 5% in più, a causa dell’aumento delle quotazioni del gas attese nei mercati all’ingrosso, in particolare durante i mesi invernali.

45 euro in più nelle bollette degli italiani invece per il costo dell’acqua potabile.

Brutte notizie in arrivo anche per quanto riguarda i ticket sanitari. Una prima stima elaborata da Federconsumatori prevedeva un incremento dei costi pari a circa 41 euro per famiglia. I dati più recenti, parlano invece di un sovrapprezzo medio di 55 euro.

Chi sperava che il nuovo anno avrebbe portato meno costi e più risparmi dovrà cambiare prospettiva: tuttavia, il confronto fra le tariffe, potrà essere di grande aiuto per trovare la soluzione che garantisca il maggior risparmio.