09
Set

Le proprietà benefiche delle pesche calabresi (VIDEO)

Ricche di acqua e fibre, poco caloriche, prive di grassi le pesche sono particolarmente indicate per le diete ipocaloriche, particolarmente apprezzate anche le proprietà antiossidanti. Si tratta, insomma, di un frutto molto poliedrico che protegge dalle malattie cardiovascolari e dal diabete ed allo stesso tempo esercita un effetto lassativo. Numerose sono le varietà, si va ad esempio dalla Pesca gialla, quella più nota ed acquistata, a quella bianca con una polpa più chiara; e ancora la Pesca nettarina gialla e quella bianca, la Pesca “percoca”, coltivata soprattutto nel Sud Italia, la Pesca merendella, la Pesca tabacchiera con la sua tipica forma appiattita.

In Calabria le pesche caratterizzano il paesaggio della Sibaritide, uno dei contesti territoriali a più forte vocazione agricola nella regione e dove la frutticoltura ha consentito, grazie alla lungimiranza di alcuni imprenditori, di costruire realtà cooperative solide, estese ed in grado di organizzare la produzione. Nella Piana di Sibari, albicocche, pesche e nettarine rappresentano il fulcro di un’economia per molte famiglie e sviluppano un consistente indotto. La situazione però, al momento, appare molto difficile, con prezzi corrisposti al produttore così bassi da non coprire neanche le spese.

Il margine per coprire i costi di produzione non esiste e l’intero comparto, che nella Piana di Sibari si sviluppa su oltre 2.000 ettari con una resa di circa 50.000 tonnellate, è in crisi.