25
Mag

L’Anticorruzione mette sotto osservazione il Comune di Catanzaro

Schiavello

L’Anac, Autorità nazionale anticorruzione, avrebbe nel mirino la gestione del Comune di Catanzaro, in particolare quella degli appalti pubblici al 2011 al 2014 e l’eccessivo ricorso alla procedura negoziata. I dati rilevati dall’autorità sottolineano come il ricorso alla procedura negoziata sia stato, complessivamente, pari al 58,48%: per il comparto servizi, il Comune ha pubblicato bandi in procedura negoziata per il 78,76%, mentre per le forniture, per oltre il 97%. Il magistrato Raffaele Cantone, ha fatto sapere in una nota ufficiale, che verificherà tutte le procedure per capire se “sono stati rispettati pienamente i principi di concorrenza ed economicità sanciti dal Codice dei contratti pubblici e scongiurati potenziali fenomeni distorsivi.”