13
Gen

Lamezia Terme, presunto caso di malasanità: indagati 25 medici

Tilt Test sincope lamezia

In seguito al caso di una donna di 39 anni morta in seguito ad un aborto volontario, sono 25 i medici dell’Ospedale di Lamezia Terme messi sotto inchiesta. La magistratura ha effettuato anche due incidenti probatori per fare luce sull’ennesimo caso di malasanità che scaturisce da cinque diverse diagnosi fatte nei confronti della donna, il cui decesso è avvenuto nel dicembre del 2012, alcune settimane dopo il ricovero per un aborto e il successivo intervento. La prima diagnosi, broncopolmonite fulminante, si rivelò sbagliata mentre nell’esposto presentato ai familiari della 39enne si avanza l’ipotesi di un’infezione causata dall’intervento per l’aborto. Proprio da qui parte l’inchiesta della magistratura che vuole capire se a la morte della donna sia da addebitare all’aborto o ad altre cause.