17
Lug

Lamezia, Barbanti (Pd): “Stazione ‘telecomandata’, parleremo con Delrio”

Lamezia Terme è sicuramente una delle stazioni ferroviarie più importanti del sud Italia, ciononostante sembrerebbe che Trenitalia abbia ritenuto che nel tratto che va da Reggio Calabria a Sapri non sia necessaria la sala operativa lametina, idem per il dirigente ( ex capostazione ).

Praticamente la stazione verrebbe “telecomandata” impedendo di coordinare le complesse operazioni che fino ad oggi sono state gestite dalla sala operativa lametina che verrebbe spostata a Reggio Calabria con tutto quello che ne consegue.

Un declassamento che potrebbe causare  l’eliminazione di molti servizi che necessitano della sala operativa che, non essendo più presidiata, avrebbe la capacità di penalizzare, e non poco, la città con l’ aeroporto Internazionale più importante ed i relativi volumi di traffico.

Quindi chiederemo al Ministro Delrio se con la scelta di gestire tratte così lunghe in automatico, non rischieremmo di aumentare le incognite per il personale viaggiante e per i viaggiatori in merito a tutto ciò che riguarda la sicurezza. E per i dipendenti se e come verranno riqualificati nell’ottica di tutelare la qualità del lavoro e naturalmente la loro sicurezza.

Sebastiano Barbanti

Deputato PD