13
Feb

Intimidazioni a Lamezia Terme: il giovane 20enne finisce in carcere

Lamezia Sorical Multiservizi

Il giovane fermato dalla Polizia, accusato di essere il responsabile dei diversi atti intimidatori registrati negli ultimi giorni a Lamezia Terme, è stato arrestato ma il fermo non è stato convalidato, in considerazione della mancanza del pericolo di fuga del giovane ma il gip del Tribunale di Lamezia Terme, Emma Sonni, ha comunque disposto tramite ordinanza la carcerazione di Galluzzi per la sussistenza dell’aggravante mafiosa. Intanto gli atti delle indagini sono stati trasmessi alla Dda di Catanzaro. Il giovane avrebbe confessato per poi avvalersi della facoltà di non rispondere. Secondo le ultime indiscrezioni, inoltre,  la polizia avrebbe anche trovato una pistola e una maschera in un parco vicino all’abitazione del giovane, le stesse utilizzate  per commettere l’intimidazione ad una agenzia di Poste private.