25
Ago

Incendi, l’emergenza continua | VIDEO

sovereto

Piromani ancora in azione e sempre nel cosentino. Mentre cinque squadre dei vigili del fuoco ed un canadair sono ancora a lavoro per domare l’incendio scoppiato ieri a Laurignano, poche ora fa un nuovo allarme ha fatto scattare l’immediato intervento dei pompieri. (VIDEO)

A Luzzi sono stati appiccati incendi in tre zone diverse. Uno nel centro abitato e gli altri nelle contrade Facce e Civita. Segnalate anche alcune esplosioni di bombole di gas ed auto che hanno costretto alla fuga alcune famiglie. Drammatica la situazione anche a Rende, con il bivio per Arcavacata chiuso al traffico a causa di un rogo che minaccia l’Unical.

Un’emergenza che continua. Solo ieri, vi avevamo raccontato dell’ennesimo rogo in Calabria che ha tenuto in ostaggio centinaia di automobilisti sull’A2. Le fiamme hanno lambito la carreggiata sud dell’autostrada, all’altezza di Rogliano, con l’incendio partito da Laurignano.
Le fiamme non hanno risparmiato la stalla di un piccolo imprenditore che nel rogo ha perso anche venti capi di bestiame. Nella provincia bruzia, nella sola giornata di ieri, sono stati più di 20 gli incendi. I più grossi a Caloveto, Campana, San Giovanni in Fiore, Acri e Orsomarso.

Paura anche nel crotonese, questa mattina un incendio di vaste proporzioni ha divorato, la pineta di località Sovereto, nel comune di Isola Capo Rizzuto. Una delle zone più belle della provincia di Crotone dal punto di vista naturalistico, che domina la spiaggia sulla quale è ubicato un camping attualmente frequentato da numerose persone.
Sul posto due squadre dei vigili del fuoco e due squadre di Calabria Verde stanno provando a limitare i danni grazie al supporto dei canadair. A complicare l’intervento, il fuoco alimentato dal forte vento.

Una situazione drammatica che da mesi ha messo in ginocchio la Regione. L’azione dei piromani non conosce sosta, e le fiamme nella stragrande maggioranza dei casi rendono quasi impossibile l’intervento dei vigili costringendo a lunghe ore di lavoro ed al supporto dei canadair.

E nonostante gli interventi, continuiamo a convivere con quell’assurda sensazione di impotenza. Nulla sembra fermare l’azione di chi sembra aver studiato un piano criminale praticamente perfetto.