12
Gen

Il calabrese d’oro mette in ginocchio il Milan: Berardi è da record

Calabrese doc, in comproprietà tra Juventus e Sassuolo, 19 anni e un talento immenso. Domenico Berardi, si conferma, attaccante straordinario e implacabile. Il giovane di Bocchigliero, nato a Cariati, dopo i quattro gol segnati al Milan, nell’ultima partita di campionato, è terzo nella classifica marcatori.

Il 19enne è stato decisivo nelle vittorie della sua squadra in campionato, ad esempio contro Bologna e Sampdoria, proprio a Marassi a messo a segno la sua prima tripletta in Serie A. Questa sera, sotto di due gol, la sua squadra si è affidata a lui, chiedendo al suo gioiello un miracolo. Berardi, si è messo la squadra sulle spalle ed ha condotto i suoi ad una inaspettata e sorprendente vittoria. Grazie al suo poker, infatti, il Sassuolo ha battuto il Milan e continua la corsa salvezza.

A soli 19 anni, Berardi, ha bruciato altri baby fenomeni come Pato che ha impiegato 13 partite per arrivare a quota 7 gol e Mario Balotelli. Un gol ogni 93′, questa la media impressionante del talento calabrese che sogna il Mondiale in Brasile e si candida per un ruolo da protagonista nella Juventus.